IL LAVORO

Quando su un corpo in movimento viene esercitata una forza, essa compie un lavoro definito come

(1)
\begin{align} L = F_{\|} \cdot s. \end{align}

In questa formula, s è il modulo dello spostamento e $F_{\|}$ è la componente della forza parallela allo spostamento.
Gli esempi disegnati nella figura ci aiutano a capire come si trova la componente della forza parallela allo spostamento.

lavoro1a.jpg

Tre casi importanti

  • Se la forza è parallela allo spostamento e ha lo stesso verso, la componente parallela $F_{\|}$ è uguale alla forza stessa e il lavoro è positivo.

Esempio: quando si spingiamo un carrello della spesa in avanti, sia la forza che lo spostamento agiscono orizzontalmente e nello stesso verso. Perciò, compiamo un lavoro positivo.

  • Se la forza è perpendicolare allo spostamento, la componente parallela $F_{\|}$ è nulla, quindi il lavoro è nullo.

Esempio: la forza peso ha direzione verticale. Se agisce su un treno in movimento orizzontale, forza e spostamento sono perpendicolari e la forza peso compie un lavoro nullo.

  • Se la forza è opposta allo spostamento, la componente parallela $F_{\|}$ è negativa e il lavoro è negativo.

Esempio: la forza d'attrito frena il moto di un corpo, quindi è sempre opposta allo spostamento. Perciò, compie un lavoro negativo.